/page/2
theship-iuav:

MALEDETTI ARCHITETTI JUNIOR | ISSUE N°5 | 28.06.12

theship-iuav:

MALEDETTI ARCHITETTI JUNIOR | ISSUE N°5 | 28.06.12

MICHAEL HANSMEYER | Subdivided Columns - A NEW ORDER (2010)


QUI il video del progetto

ANTON GINZBURG – “AT THE BACK OF THE NORTH WIND”
54 Biennale di Venezia | 3 giugno – 23 novembre 2011 | Palazzo Bollani

ANTON GINZBURG“AT THE BACK OF THE NORTH WIND”

54 Biennale di Venezia | 3 giugno – 23 novembre 2011 | Palazzo Bollani

SABATO 25 GIUGNO, ORE 17 IN VIA SCALABRINI 113, PLACENTIA ARTE PRESENTERÀ L’INSTALLAZIONE DELL’ARTISTA DANILO RUGGERI: ARCHITETTURE EFFIMERE.

Sabato 25 giugno alle ore 17 la galleria Placentia Arte con l’Architetto Gianmaria Sforza e in collaborazione con l’associazione flatlandia presentano all’ingresso all’Ex Macello da via Scalabrini 113 negli spazi del Politecnico di Milano Sede di Piacenza, l’installazione dell’artista Danilo Ruggeri:

Architetture effimere.

Architetture effimere è un progetto di arte per il pubblico, vuole essere spunto di riflessione sul concetto di “limite”, inteso come ostacolo, barriera.

L’intenzione è quella di rendere reale, attraverso un processo transitorio, una possibile inversione di senso trasformando dunque un limite da fisico a mentale.

L’opera sarà visibile fino a quando le condizioni atmosferiche lo permetteranno, importante essere presenti il giorno dell’inaugurazione.

Placentia Arte

via Scalabrini, 116 I-29121 Piacenza tel. 0523/332414

info@placentiaarte.it

CANTIERE APERTO!!! FORTUNAGO (PV) 10-12/06 E 2-4/07. VUOI SPERIMENTARE TECNICHE DI BIOEDILIZIA: TETTI VEGETALI, ARGILLA E PAVIMENTI IN TERRA BATTUTA?

Ti aspettiamo a CANTIERE APERTO, alla Casa di paglia, dove con un’offerta libera potrai partecipare a tutte queste attività: una formazione pratica per chi è convinto che con ciò che la natura ci offre (argilla, legno, paglia, sabbia) possiamo realizzare soluzioni abitative ecosostenibili, salutari…che respirano assieme a noi.
 
 
TETTO VERDE
 
Corso pratico per la realizzazione di un tetto verde in pendenza su una casa di paglia di forma ottagonale. La formatrice Saviana Parodi* condividerà con noi la sua esperienza di creazione di tetti verdi maturata in Sud America illustrandoci tutti i vantaggi di un tetto vivo come soluzione di bio-edilizia. Un corso pratico dove andremo a coprire di terra un tetto grezzo di tavole di legno in modo da renderlo isolante sia dalla pioggia che da un punto di vista termico. La superficie totale del tetto è di 70m2 (di forma tondeggiante con 8 lati). Nella terra verranno inserite piantine di Sedum che con le loro radici andranno a mantenere stabile il tutto.
E’ prevista anche una piccola parte di falegnameria “creativa” per la realizzazione di un secondo livello del tetto, a copertura dell’”occhio centrale”.
 
 

INTONACATURA IN ARGILLA E DECORAZIONI IN RILIEVO
 
Saviana Parodi* ci farà scoprire le straordinarie potenzialità dell’argilla come materiale per la bio-edilizia, illustrandoci i diversi utilizzi con varie applicazioni. Dopo avere setacciato l’argilla del terreno dove sorge la struttura, prepareremo la seconda mano di intonaco (con l’aggiunta di acqua e fibre) e quella di finizione (con l’aggiunta di sabbia, calce naturale e pigmenti naturali selezionati tra le colline circostanti). Nella stesura dell’intonaco creeremo figure in rilievo sbizzarrendoci nel decorare le pareti di questa costruzione ottagonale.
 
PAVIMENTAZIONE IN TERRA BATTUTA
 
Realizzazione della copertura di un pavimento di legno grezzo con strati di terra battuta (composti di paglia e terra) ed uno stato di finizione (realizzato con terra e sabbia). Una volta ultimato il pavimento verrà lavorato per ottenereun effetto marmorino con l’aggiunta di pigmenti naturali (selezionati e raccolti in zona). In questi corsi pratici si avrà modo di conoscere e sperimentare le qualità e le potenzialità dell’argilla come materiale per l’edilizia nel rispetto dell’ambiente e del benessere di chi ci vive.
  
 
*
SAVIANA PARODI DELFINO
 
laureta in scienze biologiche,PhD in genetica molecolare. Segue prima introduzione sulla Permacultura in Australia nel 1996,1° corso in Australia 1999.2000 corso su volontariato e raccolta/conservazione dei semi. Lavora da 10 anni in Sud America come volontaria in progetti di P/C (agricoltura sinergica, guardiani dei semi e architettura spontanea), insegna da 10 anni P/C, case in balle di paglia, adobe, tetto vivo e agricoltura sinergica. Presidente dell’Accademia italiana di Permacultura.
 
 
 
 
 
Il corso è organizzato dall’Associazione Culturale La casa di paglia
(www.lacasadipaglia.org)
 
La formazione si terrà nella frazione di Costa Galeazzi (Fortunago PV) a 500 m di altitudine, dove sorge una piccola casa in balle di paglia. Le lezioni avranno inizio alle ore 9.00 e termineranno intorno alle 18.00/18.30. Sono previsti due coffee break uno in mattinata, l’altro nel pomeriggio, pausa pranzo dalle 12.30 alle 14.00, cena alle 19.30

(sm)

IL SEGRETO DELLA COLLINA DI CROIX ROUSSE A LIONE

NELLA CORTE INTERNA DI UN IMMOBILE SULLA GRAND RUE DE LA CROIX ROUSSE SI NASCONDE UN GIARDINO ANDALUSO.

Il giardino Rosa Mir è stato creato da Jules Senis (1913-1983), un artigiano, rifugiato in Francia a causa della Guerra Civile in Spagna. Jules Senis ha consacrato i suoi ultimi vent’anni di vita alla creazione di questo giardino straordinario, dedicato alla madre Rosa Mir Mercader.

Dopo la sua morte i suoi amici e i vicini, che conoscevano la sua opera, hanno creato un’associazione che mira alla salvaguardia del sito.

Le piante non dominano lo spazio, il giardino sembra un tempio e si rimane affascinati dalla cura e la pazienza del suo creatore. Come un mosaico, l’artigiano ha unito uno a uno sassi, conchiglie, chiocciole per creare disegni e costruire le pergole per le piante.

È un posto magico, fuori dal tempo e dalla storia che lo circonda. Sono rimasta affascinata.

(cs)

FUORI CENTRO. IMMAGINI DALLE PERIFERIE DEL MONDO. UNA MOSTRA NATA DA UN PROGETTO SOLIDALE INVITA A PASSARE 24 ORE AI MARGINI DELLA CITTA’.

FUORI CENTRO. Immagini dalle periferie del mondo

All’Istituto Nazionale per la Grafica di Roma saranno visibili fino al 24 giugno 2011 80 fotografie di undici giovani fotografi.

L’obiettivo dei fotografi documentari è narrare. I nostri autori lo hanno fatto tutti lo stesso giorno. Una sfida che hanno accettato con entusiasmo. Perché forse sapere che contemporaneamente altri fotografi stanno facendo la stessa cosa, rende la sfida più interessante, in qualche modo epica. E epico è lo sforzo di dare dignità ad ogni condizione umana, disagiata e fiera, in miseria o nell’emarginazione. Dignità negli sguardi ritratti e nei paesaggi violati, dignità che la fotografia sa esaltare e mostrare quando è d’autore ed entra in contatto con ciò che ha di fronte. Sfida riuscita che oggi possiamo mostrare con l’orgoglio di essere stati 24 ore nelle periferie del mondo” Sergio Marelli.

Info qui.

(fg)

LA TRIESTE DE MAGRIS: RACCONTARE UNA CITTA’

La mostra in corso alla CCCB di Barcellona tenta di ricostruire l’atmosfera triestina tra la fine del XX secolo e oggi. Ogni stanza espositiva ricostruisce una caratteristica della città: la bora e la sua forza (una vera corrente d’aria soffia sul visitatore), le rocce del Carso trasportate appositamente dall’Italia, le gigantografie delle foto di Piazza Unità d’Italia e la proiezione di video del Mar Adriatico. Un percorso che guida il visitatore attraverso la storia di uomini (Joyce, Magris, Saba, Basaglia e molti altri), la storia della città e la storia europea, dove il visitatore è invitato ad ascoltare le mille lingue parlate, a leggere i testi degli scrittori triestini e a vedere film e video d’epoca.

Tra le ricostruzioni del vecchio Caffè San Marco, punto di ritrovo degli intellettuali d’epoca, e la libreria di Saba, spicca la stanza dedicata all’Ospedale psichiatrico San Giovanni, dove Basaglia intraprese la sua riforma.

La mostra è visitabile fino al 17 luglio.

Per info: http://www.cccb.org/es/exposicio-la_trieste_de_magris-35377

(fg)

URBAN WAVE?S: ARCHITETTURA OLTRE LA PUBBLICITA’
Si inaugura mercoledì 18 maggio a Parma presso l’ala dei Contrafforti del Palazzo delle Pilotta la mostra organizzata dagli studenti del Corso di Laurea Magistrale di Storia, Critica e Organizzazione delle Arti e dello Spettacolo dell’Università di Parma, i quali hanno studiato e pubblicato su un blog le suggestioni nate dallo studio del rapporto tra Architettura e Pubblicità nella città emiliana.
Info: dal 18 maggio al 31 maggio 2011 da lunedì a giovedì 09.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00, venerdì 09-13
Palazzo della Pilotta, Parma (PR)Informazioni: tel. 0521-033501 - 0521-033465 fax 0521-347001 e-mail: benicult@unipr.it 

(fg)

URBAN WAVE?S: ARCHITETTURA OLTRE LA PUBBLICITA’

Si inaugura mercoledì 18 maggio a Parma presso l’ala dei Contrafforti del Palazzo delle Pilotta la mostra organizzata dagli studenti del Corso di Laurea Magistrale di Storia, Critica e Organizzazione delle Arti e dello Spettacolo dell’Università di Parma, i quali hanno studiato e pubblicato su un blog le suggestioni nate dallo studio del rapporto tra Architettura e Pubblicità nella città emiliana.

Info: dal 18 maggio al 31 maggio 2011 
da lunedì a giovedì 09.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00, venerdì 09-13

Palazzo della Pilotta, Parma (PR)

Informazioni: tel. 0521-033501 - 0521-033465 fax 0521-347001 
e-mail: benicult@unipr.it 

(fg)

VENEZIA O LAS VEGAS? QUANDO E’ POSSIBILE AFFITTARE UNA CITTA’! ECCO LA STORIA DELL’EVENTO CHE TERRA’ OCCUPATA VENEZIA PER TRE GIORNI.

LA CITTA’ DI VENEZIA VERRA’ AFFITTATA PER 3 GIORNI AD UNA COPPIA DI INDIANI PER IL LORO MATRIMONIO.

Ebbene si, è possibile affittare una città. Non è un film, e nemmeno un romanzo.       Le città si prostituiscono.

Leggete l’articolo sul Corriere del Veneto.

(cs)

 

IN PUBLIC SPACE WE TRUST: ESTERNI SUMMER CAMPUS - DESIGNING PUBLIC EVENT. 19-26 JUNE 2011, UMBRIA, ITALY. IN COLLABORAZIONE CON POLITECNICO DI MILANO

publicdesignfestival:

During 7 days, in the Umbrian countryside, 40 km far from Perugia, students will be attending theorical and practical lessons with the aim of conceiving an event in a public space.

In collaboration with Politecnico di Milano and the architect Alex Roemer from the French collective Exyzt.

A…

(Fonte: esterni.org)

"‘Flutter’ is a new interactive artwork by Dominic Harris of Cinimod Studio that explores the viewer’s encounter with a rabble of virtual butterflies. Set within a striking architectural framework and making use of cutting edge technologies, the artwork is a product of our on-going fascination with the motion of a butterfly’s flight and the iridescent reflections and scattering of light by the scales on a butterfly’s wing.

Flutter consists of a linear array of 88 vertical double-sided video fins projecting from a mirrored surface. Butterflies flash through these screens on virtual flight paths, visible for fleeting moments as the light irridesces off their wings.”

Da www.cinimodstudio.com 

(fg)

#20 INDOVINA IL DETTAGLIO
Ogni martedi verrà pubblicato un dettaglio di un’edificio piu o meno conosciuto, se lo riconoscete mandateci un messaggio con il nome dell’architetto e il nome del progetto e verrete pubblicati!
(sm)

#20 INDOVINA IL DETTAGLIO

Ogni martedi verrà pubblicato un dettaglio di un’edificio piu o meno conosciuto, se lo riconoscete mandateci un messaggio con il nome dell’architetto e il nome del progetto e verrete pubblicati!

(sm)

theship-iuav:

MALEDETTI ARCHITETTI JUNIOR | ISSUE N°5 | 28.06.12

theship-iuav:

MALEDETTI ARCHITETTI JUNIOR | ISSUE N°5 | 28.06.12

MICHAEL HANSMEYER | Subdivided Columns - A NEW ORDER (2010)


QUI il video del progetto

ANTON GINZBURG – “AT THE BACK OF THE NORTH WIND”
54 Biennale di Venezia | 3 giugno – 23 novembre 2011 | Palazzo Bollani

ANTON GINZBURG“AT THE BACK OF THE NORTH WIND”

54 Biennale di Venezia | 3 giugno – 23 novembre 2011 | Palazzo Bollani

SABATO 25 GIUGNO, ORE 17 IN VIA SCALABRINI 113, PLACENTIA ARTE PRESENTERÀ L’INSTALLAZIONE DELL’ARTISTA DANILO RUGGERI: ARCHITETTURE EFFIMERE.

Sabato 25 giugno alle ore 17 la galleria Placentia Arte con l’Architetto Gianmaria Sforza e in collaborazione con l’associazione flatlandia presentano all’ingresso all’Ex Macello da via Scalabrini 113 negli spazi del Politecnico di Milano Sede di Piacenza, l’installazione dell’artista Danilo Ruggeri:

Architetture effimere.

Architetture effimere è un progetto di arte per il pubblico, vuole essere spunto di riflessione sul concetto di “limite”, inteso come ostacolo, barriera.

L’intenzione è quella di rendere reale, attraverso un processo transitorio, una possibile inversione di senso trasformando dunque un limite da fisico a mentale.

L’opera sarà visibile fino a quando le condizioni atmosferiche lo permetteranno, importante essere presenti il giorno dell’inaugurazione.

Placentia Arte

via Scalabrini, 116 I-29121 Piacenza tel. 0523/332414

info@placentiaarte.it

CANTIERE APERTO!!! FORTUNAGO (PV) 10-12/06 E 2-4/07. VUOI SPERIMENTARE TECNICHE DI BIOEDILIZIA: TETTI VEGETALI, ARGILLA E PAVIMENTI IN TERRA BATTUTA?

Ti aspettiamo a CANTIERE APERTO, alla Casa di paglia, dove con un’offerta libera potrai partecipare a tutte queste attività: una formazione pratica per chi è convinto che con ciò che la natura ci offre (argilla, legno, paglia, sabbia) possiamo realizzare soluzioni abitative ecosostenibili, salutari…che respirano assieme a noi.
 
 
TETTO VERDE
 
Corso pratico per la realizzazione di un tetto verde in pendenza su una casa di paglia di forma ottagonale. La formatrice Saviana Parodi* condividerà con noi la sua esperienza di creazione di tetti verdi maturata in Sud America illustrandoci tutti i vantaggi di un tetto vivo come soluzione di bio-edilizia. Un corso pratico dove andremo a coprire di terra un tetto grezzo di tavole di legno in modo da renderlo isolante sia dalla pioggia che da un punto di vista termico. La superficie totale del tetto è di 70m2 (di forma tondeggiante con 8 lati). Nella terra verranno inserite piantine di Sedum che con le loro radici andranno a mantenere stabile il tutto.
E’ prevista anche una piccola parte di falegnameria “creativa” per la realizzazione di un secondo livello del tetto, a copertura dell’”occhio centrale”.
 
 

INTONACATURA IN ARGILLA E DECORAZIONI IN RILIEVO
 
Saviana Parodi* ci farà scoprire le straordinarie potenzialità dell’argilla come materiale per la bio-edilizia, illustrandoci i diversi utilizzi con varie applicazioni. Dopo avere setacciato l’argilla del terreno dove sorge la struttura, prepareremo la seconda mano di intonaco (con l’aggiunta di acqua e fibre) e quella di finizione (con l’aggiunta di sabbia, calce naturale e pigmenti naturali selezionati tra le colline circostanti). Nella stesura dell’intonaco creeremo figure in rilievo sbizzarrendoci nel decorare le pareti di questa costruzione ottagonale.
 
PAVIMENTAZIONE IN TERRA BATTUTA
 
Realizzazione della copertura di un pavimento di legno grezzo con strati di terra battuta (composti di paglia e terra) ed uno stato di finizione (realizzato con terra e sabbia). Una volta ultimato il pavimento verrà lavorato per ottenereun effetto marmorino con l’aggiunta di pigmenti naturali (selezionati e raccolti in zona). In questi corsi pratici si avrà modo di conoscere e sperimentare le qualità e le potenzialità dell’argilla come materiale per l’edilizia nel rispetto dell’ambiente e del benessere di chi ci vive.
  
 
*
SAVIANA PARODI DELFINO
 
laureta in scienze biologiche,PhD in genetica molecolare. Segue prima introduzione sulla Permacultura in Australia nel 1996,1° corso in Australia 1999.2000 corso su volontariato e raccolta/conservazione dei semi. Lavora da 10 anni in Sud America come volontaria in progetti di P/C (agricoltura sinergica, guardiani dei semi e architettura spontanea), insegna da 10 anni P/C, case in balle di paglia, adobe, tetto vivo e agricoltura sinergica. Presidente dell’Accademia italiana di Permacultura.
 
 
 
 
 
Il corso è organizzato dall’Associazione Culturale La casa di paglia
(www.lacasadipaglia.org)
 
La formazione si terrà nella frazione di Costa Galeazzi (Fortunago PV) a 500 m di altitudine, dove sorge una piccola casa in balle di paglia. Le lezioni avranno inizio alle ore 9.00 e termineranno intorno alle 18.00/18.30. Sono previsti due coffee break uno in mattinata, l’altro nel pomeriggio, pausa pranzo dalle 12.30 alle 14.00, cena alle 19.30

(sm)

IL SEGRETO DELLA COLLINA DI CROIX ROUSSE A LIONE

NELLA CORTE INTERNA DI UN IMMOBILE SULLA GRAND RUE DE LA CROIX ROUSSE SI NASCONDE UN GIARDINO ANDALUSO.

Il giardino Rosa Mir è stato creato da Jules Senis (1913-1983), un artigiano, rifugiato in Francia a causa della Guerra Civile in Spagna. Jules Senis ha consacrato i suoi ultimi vent’anni di vita alla creazione di questo giardino straordinario, dedicato alla madre Rosa Mir Mercader.

Dopo la sua morte i suoi amici e i vicini, che conoscevano la sua opera, hanno creato un’associazione che mira alla salvaguardia del sito.

Le piante non dominano lo spazio, il giardino sembra un tempio e si rimane affascinati dalla cura e la pazienza del suo creatore. Come un mosaico, l’artigiano ha unito uno a uno sassi, conchiglie, chiocciole per creare disegni e costruire le pergole per le piante.

È un posto magico, fuori dal tempo e dalla storia che lo circonda. Sono rimasta affascinata.

(cs)

FUORI CENTRO. IMMAGINI DALLE PERIFERIE DEL MONDO. UNA MOSTRA NATA DA UN PROGETTO SOLIDALE INVITA A PASSARE 24 ORE AI MARGINI DELLA CITTA’.

FUORI CENTRO. Immagini dalle periferie del mondo

All’Istituto Nazionale per la Grafica di Roma saranno visibili fino al 24 giugno 2011 80 fotografie di undici giovani fotografi.

L’obiettivo dei fotografi documentari è narrare. I nostri autori lo hanno fatto tutti lo stesso giorno. Una sfida che hanno accettato con entusiasmo. Perché forse sapere che contemporaneamente altri fotografi stanno facendo la stessa cosa, rende la sfida più interessante, in qualche modo epica. E epico è lo sforzo di dare dignità ad ogni condizione umana, disagiata e fiera, in miseria o nell’emarginazione. Dignità negli sguardi ritratti e nei paesaggi violati, dignità che la fotografia sa esaltare e mostrare quando è d’autore ed entra in contatto con ciò che ha di fronte. Sfida riuscita che oggi possiamo mostrare con l’orgoglio di essere stati 24 ore nelle periferie del mondo” Sergio Marelli.

Info qui.

(fg)

LA TRIESTE DE MAGRIS: RACCONTARE UNA CITTA’

La mostra in corso alla CCCB di Barcellona tenta di ricostruire l’atmosfera triestina tra la fine del XX secolo e oggi. Ogni stanza espositiva ricostruisce una caratteristica della città: la bora e la sua forza (una vera corrente d’aria soffia sul visitatore), le rocce del Carso trasportate appositamente dall’Italia, le gigantografie delle foto di Piazza Unità d’Italia e la proiezione di video del Mar Adriatico. Un percorso che guida il visitatore attraverso la storia di uomini (Joyce, Magris, Saba, Basaglia e molti altri), la storia della città e la storia europea, dove il visitatore è invitato ad ascoltare le mille lingue parlate, a leggere i testi degli scrittori triestini e a vedere film e video d’epoca.

Tra le ricostruzioni del vecchio Caffè San Marco, punto di ritrovo degli intellettuali d’epoca, e la libreria di Saba, spicca la stanza dedicata all’Ospedale psichiatrico San Giovanni, dove Basaglia intraprese la sua riforma.

La mostra è visitabile fino al 17 luglio.

Per info: http://www.cccb.org/es/exposicio-la_trieste_de_magris-35377

(fg)

URBAN WAVE?S: ARCHITETTURA OLTRE LA PUBBLICITA’
Si inaugura mercoledì 18 maggio a Parma presso l’ala dei Contrafforti del Palazzo delle Pilotta la mostra organizzata dagli studenti del Corso di Laurea Magistrale di Storia, Critica e Organizzazione delle Arti e dello Spettacolo dell’Università di Parma, i quali hanno studiato e pubblicato su un blog le suggestioni nate dallo studio del rapporto tra Architettura e Pubblicità nella città emiliana.
Info: dal 18 maggio al 31 maggio 2011 da lunedì a giovedì 09.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00, venerdì 09-13
Palazzo della Pilotta, Parma (PR)Informazioni: tel. 0521-033501 - 0521-033465 fax 0521-347001 e-mail: benicult@unipr.it 

(fg)

URBAN WAVE?S: ARCHITETTURA OLTRE LA PUBBLICITA’

Si inaugura mercoledì 18 maggio a Parma presso l’ala dei Contrafforti del Palazzo delle Pilotta la mostra organizzata dagli studenti del Corso di Laurea Magistrale di Storia, Critica e Organizzazione delle Arti e dello Spettacolo dell’Università di Parma, i quali hanno studiato e pubblicato su un blog le suggestioni nate dallo studio del rapporto tra Architettura e Pubblicità nella città emiliana.

Info: dal 18 maggio al 31 maggio 2011 
da lunedì a giovedì 09.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00, venerdì 09-13

Palazzo della Pilotta, Parma (PR)

Informazioni: tel. 0521-033501 - 0521-033465 fax 0521-347001 
e-mail: benicult@unipr.it 

(fg)

VENEZIA O LAS VEGAS? QUANDO E’ POSSIBILE AFFITTARE UNA CITTA’! ECCO LA STORIA DELL’EVENTO CHE TERRA’ OCCUPATA VENEZIA PER TRE GIORNI.

LA CITTA’ DI VENEZIA VERRA’ AFFITTATA PER 3 GIORNI AD UNA COPPIA DI INDIANI PER IL LORO MATRIMONIO.

Ebbene si, è possibile affittare una città. Non è un film, e nemmeno un romanzo.       Le città si prostituiscono.

Leggete l’articolo sul Corriere del Veneto.

(cs)

 

IN PUBLIC SPACE WE TRUST: ESTERNI SUMMER CAMPUS - DESIGNING PUBLIC EVENT. 19-26 JUNE 2011, UMBRIA, ITALY. IN COLLABORAZIONE CON POLITECNICO DI MILANO

publicdesignfestival:

During 7 days, in the Umbrian countryside, 40 km far from Perugia, students will be attending theorical and practical lessons with the aim of conceiving an event in a public space.

In collaboration with Politecnico di Milano and the architect Alex Roemer from the French collective Exyzt.

A…

(Fonte: esterni.org)

"‘Flutter’ is a new interactive artwork by Dominic Harris of Cinimod Studio that explores the viewer’s encounter with a rabble of virtual butterflies. Set within a striking architectural framework and making use of cutting edge technologies, the artwork is a product of our on-going fascination with the motion of a butterfly’s flight and the iridescent reflections and scattering of light by the scales on a butterfly’s wing.

Flutter consists of a linear array of 88 vertical double-sided video fins projecting from a mirrored surface. Butterflies flash through these screens on virtual flight paths, visible for fleeting moments as the light irridesces off their wings.”

Da www.cinimodstudio.com 

(fg)

#20 INDOVINA IL DETTAGLIO
Ogni martedi verrà pubblicato un dettaglio di un’edificio piu o meno conosciuto, se lo riconoscete mandateci un messaggio con il nome dell’architetto e il nome del progetto e verrete pubblicati!
(sm)

#20 INDOVINA IL DETTAGLIO

Ogni martedi verrà pubblicato un dettaglio di un’edificio piu o meno conosciuto, se lo riconoscete mandateci un messaggio con il nome dell’architetto e il nome del progetto e verrete pubblicati!

(sm)

SABATO 25 GIUGNO, ORE 17 IN VIA SCALABRINI 113, PLACENTIA ARTE PRESENTERÀ L’INSTALLAZIONE DELL’ARTISTA DANILO RUGGERI: ARCHITETTURE EFFIMERE.
CANTIERE APERTO!!! FORTUNAGO (PV) 10-12/06 E 2-4/07. VUOI SPERIMENTARE TECNICHE DI BIOEDILIZIA: TETTI VEGETALI, ARGILLA E PAVIMENTI IN TERRA BATTUTA?
FUORI CENTRO. IMMAGINI DALLE PERIFERIE DEL MONDO. UNA MOSTRA NATA DA UN PROGETTO SOLIDALE INVITA A PASSARE 24 ORE AI MARGINI DELLA CITTA’.
VENEZIA O LAS VEGAS? QUANDO E’ POSSIBILE AFFITTARE UNA CITTA’! ECCO LA STORIA DELL’EVENTO CHE TERRA’ OCCUPATA VENEZIA PER TRE GIORNI.
VENERDÌ 20 MAGGIO DALLE ORE 17 CON PARTENZA E ARRIVO PRESSO L’AZIENDA AGRICOLA LA MAGNANA SI SVOLGERÀ UNA BICICLETTATA SU PERCORSI DI CAMPAGNA

Su di me:

Sto seguendo: